La maggior parte di noi si porta dentro, da sempre, un viaggio, che non è una semplice visita, ma un sogno. E va crescendo a poco a poco, costruendosi una delicata architettura. E’ un’amabile malinconia, che sviluppiamo con un complicato processo: senza voli aerei, senza tempo, senza soldi. Dalle palpebre verso dentro.

Un viaggio di questo tipo si alimenta di letture, cartoline illustrate, carte geografiche, ortografie, persone che arrivano con delle notizie, avventure vissute da altri e di cui uno si sente partecipe, nell’oscurità di una sala cinematografica o a casa, soli davanti al televisore.

Un pezzetto dopo l’altro prende forma il paesaggio che si riproduce una realtà che non si può toccare, ma forte come il vincolo che unisce il corteggiatore alla sua amante segreta. Credo sia una sorta di pellegrinaggio che ha a che vedere con il luogo a cui, per motivi misteriosi, sentiamo di voler appartenere

(da “Amor America” di M.Torres)

Perle di saggezza popolare (grazie a Venessia.com)

Io vado...

...nella mia nuova casa

mercoledì 28 novembre 2007

Semplicemente... frames

Tutto è cominciato ieri, mentre ero alla disperata ricerca di una frase di una poesia di William Butler Yeats... il libro l'avevo prestato (tra l'altro, a chi?!?!?mah...), gli appunti delle superiori... beh, questo è decisamente chiedere troppo al mio "ordine"!! ;) non mi restava altra possibilità che guardare in "Non ce n'è per nessuno"... un quadernetto che raccoglie frasi, frammenti di testo, strofe di poesie e canzoni... pensieri... frasi dette da altri, cose lette nelle pubblicità... insomma, di tutto!
Quello... l'ho trovato! Devo ammetterlo, dopo un po', ma l'ho trovato! ;) Ma, sorpresa delle sorprese: non avevo riportato la frase di Yeats!! "Come al solito!", ho subito pensato, con un po' di nervosismo.

E' sempre così, quando leggi un libro, riporti le cose che ti son piaciute di più... poi riprendi in mano il tuo lavoro dopo un po' di tempo e... alcune di quelle frasi non ti dicono più niente!!! Oppure... pensi... "ma perché diavolo quella volta non ho scritto quel pezzo che parlava di...?!" E' solo che, forse, allora più che una sinfonia di piccole note, ti pareva solo un discorso, fatto di tante parole ed ora... beh, ora sì, che suonano armoniose quelle piccole note...
Succede sempre così: ogni volta che rileggi un libro, che riascolti una canzone, c'è una nuova frase, una parola che ti era sfuggita, o che ora, in questo preciso momento, ti regala una sensazione diversa, ti fa scoprire qualcosa che non avevi colto. Non c'è niente da fare, oggi c'ha un profumo diverso! oggi la senti la musica!
E allora, tornando al mio discorso... ho faticato un po', ma alla fine ho recuperato quella frase... ed ho pensato: "perché non riportare tutto questo anche in file?" Creare una pagina tutta per me (e per chi ha voglia di, con me, condividere, ovvio!!), da poter leggere sempre, ovunque vado... all'università, in vacanza, lontana da casa... ovunque sono...

Certo, il quaderno è più bello... e tra l'altro, questa è stata l'occasione per riprenderlo in mano e ho provato un'immensa emozione a rileggere alcune parole, a vedere la mia scrittura... quant'è cambiata negli anni! Quanto sono cambiate le frasi scelte, col tempo! Qualche pagina si sta togliendo, qualcuna è talmente rovinata che nemmeno riesco più a leggere tutto. Ma tutto questo è il bello... il rumore delle pagine sotto alle dita, il fruscio dei fogli, l'ombra dell'inchiostro che appena si intravvede, il riflesso della luce sulla carta, le sbavature del colore...

Vabbè, il quaderno è più bello, d'accordo... ma questa alla fine è un'altra cosa!
Il quaderno resterà, per lasciar alla scrittura quel sapore diverso, che solo una penna e un foglio possono dare!
Ma ci sarà qualcosa in più, con un altro significato, un altro scopo, un'altra sensazione... qui: http://globetrotter-frames.blogspot.com/ dove, frame dopo frame, tutte le parole, le frasi e le emozioni ad esse legate, ricostruiranno un bel pezzo di film...

fotogramma dopo fotogramma...

Molte son già lì, scritte... ma molte, moltissime, sono ancora nel mio quaderno, altre sono nella testa, altre ancora aspettano solo di essere scoperte, o rilette, rivissute, riassaporate... sarà un piccolo lavoro quotidiano... aggiungere, modificare, tagliare, allungare...

semplicemente... frames!

lunedì 26 novembre 2007

Dalla pioggia all'arcobaleno

Nessuno potrebbe mai immaginare la mia faccia alla frase: "Maestra, lo sai che ho portato i fiori per teeee?"

No, no, inutile ridere... Io avevo la lacrimuccia, lì, pronta per uscire!

Caaaaro!... Mi sono sciolta in un istante!

Un bimbo di 5 anni appena, è riuscito a trasformare la pioggia in arcobaleno, a farmi diventare rossa come un peperone (un bimbo di 5 anni!!!e dico 5!!!) e a farmi sentire grande come il mondo intero!

Che beo!!! ;)

domenica 25 novembre 2007

Condividere

C'è chi hai sempre avuto davanti agli occhi, c'è chi è sempre stato lì, al tuo fianco... c'è chi conosci da una vita o chi non riconosci più da una vita.
Ma c'è anche chi arriva, in silenzio, bussa...
...tu apri, giusto un po', quel poco che ti permetta di dare una sbirciata...
ma poi la curiosità cresce e c'è qualcosa che ti chiama ad aprire di più e chiacchierare, e raccontare e... condividere.
E così, tutto d'un tratto, da quella piccola sfesa, ti si è aperto un mondo che mai avresti immaginato! Come se a vent'anni, avessi conosciuto un altro fratello, lontano per così tanto tempo, ma in fondo, così vicino...
L'avresti mai immaginato?
... Io no...

Grazie... ;)

giovedì 22 novembre 2007

Buon compleanno, Aldo

Per ogni stella che s'è accesa in cielo,
per ogni volta che ti penserò,
per ogni strada grande che non porta in nessun posto,
per quello che ho imparato ma non so...

per un amico che non è un amico,
per ogni Santo che ringrazierò,
per ogni stato d'animo che non mi fa dormire,
per quello che stanotte sognerò,
per tutto il mare che c'abbiamo intorno,
per tutte le montagne e le città,
per tutta l'emozione fino al giorno che m'hai detto vado via...

per la mia vita adesso e quello che farò da grande,
per tutti i treni persi e le occasioni,
per tutti gli anni che pensavo a te.

per l'amore che viene e che va,
per le cose lasciate a metà,
per la vita che a volte non è... come quella sognata.

(tratto liberamente da "La vita sognata" - A.Britti)

... Buon compleanno ad Aldo! ... perché da qualche parte, sicuramente, lui saprà sentire! ;)


martedì 20 novembre 2007

mercoledì 14 novembre 2007

Cambiare

"Niente come tornare in un luogo rimasto immutato ci fa scoprire quanto siamo cambiati" (N. Mandela)

Cambiare... rendere diverso qualcuno o qualcosa. SIN: trasformare, modificare
Immutabile... qualcosa che per propria natura non è soggetto a mutamenti

Che sia forse che ciò che ci circonda cambia perché cambiamo noi? O, meglio ancora: è forse il nostro cambiamento che ci fa vedere quelle stesse cose, con occhi diversi? che ci dà sensazioni diverse?

Ho sempre pensato che il mondo e le sue relazioni fossero dovute ad un inter-scambio... ma ora penso che ognuno, con il suo essere ed il suo porsi, veda e modifichi ciò che lo circonda.

Il mare, per esempio, è sempre blu, ha sempre le stesse sfumature, lo stesso profumo.
Ma ci sono giorni in cui lo vedi più scuro... che sia perché ne hai più paura?

Gli amici... sono sempre gli stessi vecchi amici di sempre! Ognuno con le sue fissazioni, ognuno con i suoi tempi, le sue frasi celebri, i suoi comportamenti caratteristici...
Eppure a volte ti sembra di non conoscerli più... che sia perché li vorresti diversi? O che sia, più semplicemente, perché sei tu stesso diverso?

Strani scherzi dei sensi...

O che sia perché stiamo attenti a ciò che facciamo, a chi siamo, solo nelle occasioni particolari? E poi, nella quotidianità, ce ne dimentichiamo e ci lasciamo scorrere e trascinare insieme al fluire degli altri e allo scorrere delle ore?

"Oh, Mrs. Dalloway... always giving parties to cover the silence." (da "The Hours")

...

lunedì 12 novembre 2007

Sfumature di vita

Una scoperta meravigliosa, stasera...

condividere qualcosa di profondo, qualcosa che va oltre un blog, che va oltre le parole e le apparenze...

sentire di percorrere strade diverse, pur vivendole insieme...

...il mio inboccaallupo va a te, per il coraggio e per la passione!

Come sempre...

Maith thú!

mercoledì 7 novembre 2007

...diventare testimoni...



Sconvolgente ... Intimo ... Profondo ...

Non ci sono altre parole per descrivere esperienze di questo genere!

Da tempo cercavo qualcosa di diverso, ma non sapevo nemmeno io cosa...
Da tempo mi volevo diversa ma non sapevo come cambiarmi...
Da tempo mi cercavo in profondità, ma non riuscivo a trovarmi...

Questa esperienza mi ha regalato la magia della scoperta, mi ha fatto assapporare il gusto della sfida e soprattutto mi ha donato serenità!

Diventare testimoni... essere ciò che si è:
riconoscere ed accettare ciò che si è stati, saper cogliere ciò che siamo diventati e avere il coraggio di sognare quel che saremo!

Bless you!
 

blogger templates | Make Money Online