La maggior parte di noi si porta dentro, da sempre, un viaggio, che non è una semplice visita, ma un sogno. E va crescendo a poco a poco, costruendosi una delicata architettura. E’ un’amabile malinconia, che sviluppiamo con un complicato processo: senza voli aerei, senza tempo, senza soldi. Dalle palpebre verso dentro.

Un viaggio di questo tipo si alimenta di letture, cartoline illustrate, carte geografiche, ortografie, persone che arrivano con delle notizie, avventure vissute da altri e di cui uno si sente partecipe, nell’oscurità di una sala cinematografica o a casa, soli davanti al televisore.

Un pezzetto dopo l’altro prende forma il paesaggio che si riproduce una realtà che non si può toccare, ma forte come il vincolo che unisce il corteggiatore alla sua amante segreta. Credo sia una sorta di pellegrinaggio che ha a che vedere con il luogo a cui, per motivi misteriosi, sentiamo di voler appartenere

(da “Amor America” di M.Torres)

Perle di saggezza popolare (grazie a Venessia.com)

Io vado...

...nella mia nuova casa

giovedì 3 luglio 2008

Anch'io sognavo di partire...


Ero ventenne o poco più e come tutti, credo, anch’io sognavo di partire.
“Le Parole del Mare” (di V. Serra), è uno dei pochi libri che tengo sempre accanto al letto… un augurio, forse.. o un monito?! A volte un rifugio. Altre volte semplicemente una scusa, per sognarmi seduta sulla prua di una vecchia nave ormeggiata al porto… troppo vecchia per ripartire, ma con quello stesso fremito nel cuore per ogni onda che le accarezza i piedi, di una vernice ormai scolorita dai lunghi viaggi.

Sarà che è estate.. sarà che tutti qui partono… sarà che io mi agito perché non posso partire per il viaggio che vorrei… o forse sarà che sono una sognatrice... Anzi, sono proprio una sognatrice! ..il viaggio degli altri diventa il mio! E’ sempre così.
Io, se fossi stata lui, non ci sarei andata al mare a Jesolo: troppo affollato, troppo casino! E’ meglio Carole, no?! … Ma forse sono semplicemente quei ricordi che bussano al cuore ogni volta che la fantasia mi accompagna fin laggiù! ;p
E perché non andare in Norvegia, piuttosto che in Danimarca?! I fiordi! Io sinceramente preferirei vedere i fiordi! In Danimarca non sono altrettanto belli!
Il viaggio di nozze in Zambia… bella l’Africa, sì! In Zambia però… per i miei gusti ci son troppi villaggi turistici! Mi sentirei come quegli italiani che scendono sbraitando dai Magic Bus scoperti che fanno il giro della città… “veloci che è già mezzogiorno e mezzo!! Il ristorantino sull’angolo è perfetto!io mangio lo scoglio oggi!”… certo, mangiare italiano pure lì, dall’altra parte del mondo, è fondamentale! Senza la pasta, chissà, l’organismo ne risente! O peggio ancora, chissà quali malattie strane ci saranno nascoste tra le banane di questo sperduto paese! Eh.. poveri italiani.. per fortuna che so parlar l’inglese, penso io!! Chi li conosce questi?!?! ;)
Vabbé… a volte affiorano i ricordi… e un po’ di gelosia!! ;p

Ma… e il mio?! Il mio viaggio?!
Sto cambiando il programma di quello degli altri e il mio deve ancora incominciare! Sono ancora ormeggiata qui! Incatenata dai mille impegni, pizzicata da qualche senso di colpa… avvicinata da qualche pazza idea… poi vedo i libri, vedo il cartellone da completare, l’appuntamento da confermare… Ma sono ancora ormeggiata qui?! E sono pure a 50 km dal mare! Nemmeno quello può farmi compagnia la sera!!!

Ma dimentico la cosa più importante: questo è il mio viaggio! Me lo sono scelta! Non sarà sulla nave che gira il continente… non vedrò Capo Horn… e per il momento non mi affaccerò sulle Cliffs of Moher, ma…

Ma ho accanto a me la persona più bella del mondo, l’unica che dà senso agli scleri di chi vuole partire ma in fondo sa che deve aspettare il momento giusto!
Ho amici che mi stanno ad ascoltare da lontano ed altri che mi abbracciano col sorriso! Amici sconosciuti che a volte mi sembra di incontrare tutti i giorni, a tavola, con un piatto davanti ed un buon bicchiere di vino (veneto stavolta!! ;)), nascosti dal velo dell’invisibilità, ma così veri da sembrare quasi storici!
E poi qui, solo qui, potrò avere quel concerto per me… e per noi… solo per noi! ;)
Sempre qui… mi aspettano trenta bambini per tirar fuori, insieme a me, la favola più bella che è nascosta dentro di loro… la favola prima di dormire, la carezza contro il mal di pancia, la barzelletta dell’ora di pranzo… la ricerca degli ingredienti magici, rubati da Shavannah, per risvegliare Talibah! Occhi di drago, squame di cerbero e crini di unicorno… buttarli tutti nel braciere per vederli scoppiettare nel fuoco il gioco notturno in mezzo agli alberi, rapiti dal buio, dalla paura e dalla curiosità! Tra una settimana saremo lì, accanto al fuoco, nel mezzo della notte, tra il silenzio e le stelle a guardar su e a respirare forte… a scambiarci il respiro fino a confonderci…

Ahhhhhhh, ma chemmenefrega del mondo?!?!
La conchiglia che ho in tasca mi racconta le fiabe del mare tutte le sere, prima di dormire… e mi risveglia con il suo profumo ad ogni alba…

Ero ventenne o poco più e come tutti, credo, anch’io sognavo di partire…

Beannacht Dé leat!

10 commenti:

Silvia ha detto...

Piccola lei! All'inizio avrei giurato fosse uno dei tuoi scleri da "giro del mondo", come ti piace chiamarli. :D Da quant'è che non parti in viaggio, Ste??? Si sente la voglia di andare! Tu sei così, non ci si può fare niente.....è il richiamo del mare, vero? Mi manca sentirtelo dire!!!! ;)
Ma la sai una cosa? Quella tua conclusione.........mi ha fatto respirare a pieni polmoni! E' tardi per farmi entrare negli scout? ;) Voglio anch'io il fuoco di notte!!!!!

Tieniti stretta questa tua fiaba!E' bella così, senza per forza dover scappare per il mondo!

Un abbraccio!
Quando parti???

Maracaibo ha detto...

Tesoro, chissà mai perchè, ma mi sento come se l'avessi scritto io questo post ;)
Che meraviglia! Ti giuro, le stesse identiche sensazioni, le stesse parole avrei trasmesso e scritto.. La stessa voglia di partire, lo stesso richiamo del mare! Lo stesso intruglio di tutti gli impegni, i pensieri... E anche la stessa consapevolezza del "momento giusto".. Chissà mai che non partiamo insieme per questo viaggio?! ;)

Che bello, sento proprio quello sfarfallio che non credo serva spiegare, l'hai già fatto tu.. e poi non serve aggiungere altro, no?
Grazie davvero per questa frizzante condivisione e per questo profumo di mare.. Un abbraccio grande alla mia stellina luminosa! Siamo uniche...

Anonimo ha detto...

Riporto un commento di Bibbo, che riesce a leggere il post solo dal telefonino...e mi ha mandato una mail! ahahahahah bibbo...
cmq ecco il suo commento:
(Stefi)


E io mi chiedo............ chi è Shavannah? ahahahah
Che belloooooo!Hai messo voglia di partire pure a me. Ma io voglio prtire per il tuo viaggio!!!!;)
solo per la cicca davanti al fuoco e i bimbetti da addormentare; il resto del tempo te li lascio volentieri!!!!! :D :D

Bibbo

Stefi ha detto...

Silvia... un po' è sempre uno scero da viaggio!Sai che io li ho costanti!!è il mare che mi parla!! ;)
Se mi avessi avvertita prima, chiamavo te a farci da cuoca ai bimbi..così vedevi il fuoco!ma diciamo che l'emozione è molto più generale! è come buttarsi in un altro mondo per una settimana!..un mondo.. magico!! ;)


maracaibo...si sa che è così! la mia compagna di una strada paurosamente parallela! ;) eppure..ci manca proprio un bel viaggio insieme!!;) sai che bello!?


Bibbo...il broccolo che legge i post dal telefonino perché..è al mareeeeeee!! scusa maaaaaaaa per che viaggio vuoi partire tu?!?!?!?sei già abbastanza partito, no?!?!?
Portami piuttosto un po' di sabbia! mi è appena arrivata una bottiglietta dalla costa ligure, lì vicino a quella dell'oceano! Ora portami quella dello ionio tu! ;)

Ah, e Shavannah è il mago cattivo della nostra fiaba!o quello buono?! ..mh..ops..mi fai pure venire i dubbi!dovrò studiare meglio il copione!! :D


un abbraccio a tutti!
ora..vado al concerto di Liga! ;) :p

bizzz ha detto...

anche per me tra pochi giorni inizierà un viaggio simile e sinceramente credo sia questo il mio "viaggio"...mai come quest'anno...chissà, forse perchè i miei 30 lupi li sento veramente "miei", forse perchè in fondo sono un lupo anche io, forse perchè sento che posso dargli qualcosa di semplice: un sorriso!!!

...e allora non esistono navi o aerei che mi possano portare in chissà quale luogo della terra...mi basta un po' della fantasia dei lupi...quest'anno mi porteranno con loro...in un villaggio indiano!!!

"Boschi ed acque, venti ed alberi, saggezza, forza e cortesia, che il favore della giungla ti accompagni..."

buona caccia sorellina!!!
un abbraccio :-)

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, sono matteo, scrivo con l'anonimo perchè mi dimentico sempre le password.
cmq io credo che la frase della stefi 'mai paura' sia la più adeguata!
il viaggio c'è sempre è ci sarà anche quest'anno!...magari a jesolo, anzi treviso però, piuttosto di niente!:-D
ah chiara ho preparato i forconi e quattro amici! quando vuoi siamo pronti!hasta la victoria!:-D

Lucignolo ha detto...

Che nostalgia mi hai fatto venire, le notti intorno al fuoco, il vin brulè, le "prove" per la Totemizzazione, gli urli della squadriglia...

Se penso che i miei figli mi hanno sempre snobbato quando ho proposto loro di andare agli scout...

Certo a ognuno il suo percorso.

Una cosa mi son sempre chiesto, "i capi", come te penso, si sentono più amici o più "educatori" ?

Son passati 30 anni, ed ho ancora il mio zaino, non so se riusciro mai a buttarlo.

Buon viaggio, qualunque sia la meta, è il percorso che conta !

Stefi ha detto...

Fa'!! Che bello sentirti!!
In questi momenti di preparazione, ti sento proprio qui, accanto a me.. immerso nel gioco più bello dell'ideazione di questo viaggio per loro..quei piccoli protagonisti di un gioco così grande e così emozionante!
Sento proprio la stessa frizzante sensazione.. quella voglia di preparare la strada giusta.. la paura di perdersi a progettare invece di creare..
Vorrei già essere lì! E invece c'è anche questo momento.. serve anche l'attesa.. le corse.. le paure.. le aspettative.. i sogni.. chissà come saranno.. come si sentiranno..
Bizzz... quando parti?!?! avrei una voglia pazzesca di raccontarti un sacco di cose.. di condividerle!! ma porterò un pezzettino anche di te, del mio elisir di LC.. so che mi servirà anche lassù!! ;)
Buona caccia a te, fratellino!!


Matteo..ahhhhh, mai paura!!è vero, sì!!ogni tanto mi scordo del mio miglior motto!! ;) per fortuna ci sei tu!! adesso la strada chiama qui ma.. per usare Baricco: Senza spiegare nulla, senza dirti dove, ci sarà sempre un mare, che ti chiamerà!! equando chiamerà, partiremo!!..io e te! ;)


Lucignolo... che piacere!!! ;)
davvero eri uno scout pure tu?! vedo che ti è rimasta quell'emozione nel cuore.. dallo zaino che ti guarda da lì, appeso tra i ricordi e il cuore! ;) ..come ti capisco!!..chi non ha mai assaporato il gusto del caffé in un'unica tazza, passato tra le mani davanti ad un fuoco, con gli occhi stanchi e il sorriso in pieno viso.. beh, mi spiace ma.. può solo immaginare quella sensazione!! ;)

Comunque.. bella domanda la tua!dopo qualche anno di esperienza, uno dovrebbe aver più chiaro quello che sei chiamato ad essere, come capo..invece devo dire che nel momento in cui sono entrata, nel mio primo giorno da "capo", avevo le idee più chiare: capo! punto di riferimento! guida sicura!
Col tempo poi, invece di accumulare certezze, mi si è annebbiata la vista.. accidenti!!! Ti dico semplicemente quello che mi sento io: sento la responsabilità di essere accanto a dei bambini che guardano me (e gli altri capi), come a dei fratelli maggiori.. quelli con cui poter sorridere.. quelli a cui chiedere una carezza prima di affrontare il buio della stanza, come a ricevere una corazza e una spada per la loro battaglia notturna..
Credo che sia semplicemente una strada fatta insieme, in cui io do loro l'acqua quando sono stanchi e due ginocchia su cui riposare.. do due braccia per dar loro lo slancio per fare un bel salto alto..
Cerco di aiutarli a trovare la loro cartina per orientarsi nei punti più difficili.. o un coltellino ben affilato perché sappiano crearsi la loro strada, passo dopo passo. Spero di dar loro quelle poche regole per non perdersi e per affrontare il viaggio con serenità, con un occhio a chi cammina a fianco e uno davanti, per non perdere la meta.. mi piacerebbe che riuscissero a sentirsi un po' più forti, sapendo che la pozione magica non ce l'ho io, nascosta nella manica, ma ce l'hanno loro..
sai com'è, quella presenza invisibile che ti tiene la mano..
E so che, alla fine, quando si cammina fianco a fianco, sarò io ad essere quella piccola piccola, trascinata per la strada e con gli occhi meravigliati davanti alle loro scoperte!! Lo so! Va sempre a finire così!! ;)

Mh.. mi sono lasciata un po' prendere.. scusa! Ma ci sarebbe troppo da dire!!!.. e così mi hai lasciato pure qualche spunto interessante!!!

Mi ha fatto davvero molto piacere che tu sia passato! Saluta Janas da parte mia! e saluta quello splendido mare che c'è a Zipuò! ..chissà, magari passerò a respiarare anch'io un po' d'aria buona da quelle parti!! ;)

Lucignolo ha detto...

Grazie, ho sentito il tuo nobile animo scivolare verso di me fra le parole scritte, la risposta è esauriente, credo di aver capito; è vero che la vita è così, ti credevi cuoco e ti ritrovi ingrediente, impastato e cotto.

Che importa, quando tutti assaggiano la torta e dicono, "...che buona ! ".


Saluterò Janas per te, mi diceva che era una bella persona, è vero... E poi mi aveva detto che fra i tuoi film preferiti c'era Big Fish ! (un marchio, una garanzia)

Ma vedo anche "Qualcuno volò sul nido del cuculo" e "The eternal sunshine of the spotless mind", forse non è così casuale !

Ciao, buona giornata.

Stefi ha detto...

Almeno speriamo venga buona!!!Te lo saprò dire al nostro ritorno se le magie han funzionato!

Per il resto.. grazie, ;) ma.. lo dicevo una volta anche a lei: volando, magari distratti dal colore delle nuvole intorno, capita che ci si scontri, per caso, senza volerlo e senza immaginare.. e si scopre che in realtà, dall'incontro, ti è rimasta addosso più che qualche semplice piuma!.. ti rimane una sensazione..
anzi, per rimanere in tema film, è proprio come la storia di quel pesce, quello che nessuno riesce a catturare!in realtà non ha nessun superpotere!solo..solo che lui è così, ed è bello per questo: irraggiungibile..strano..diverso..
"finalmente!!", pensi!.. boh, come spiegarlo?!..in fondo è come sentirsi un po' a casa..

..e..no!non credo nemmeno io che sia sempre casuale la cosa!anzi!! ed è proprio per questo che mi piace così tanto!!e che ci credo! ;)

Io mi fido sempre del mio istinto..e quello mi dice che ce n'è da scoprire qui con voi!!quindi.. :) son già pronta per la nuotata!! ;)

Intanto buona giornata (anzi, serata ormai!) a te!
A presto!

 

blogger templates | Make Money Online