La maggior parte di noi si porta dentro, da sempre, un viaggio, che non è una semplice visita, ma un sogno. E va crescendo a poco a poco, costruendosi una delicata architettura. E’ un’amabile malinconia, che sviluppiamo con un complicato processo: senza voli aerei, senza tempo, senza soldi. Dalle palpebre verso dentro.

Un viaggio di questo tipo si alimenta di letture, cartoline illustrate, carte geografiche, ortografie, persone che arrivano con delle notizie, avventure vissute da altri e di cui uno si sente partecipe, nell’oscurità di una sala cinematografica o a casa, soli davanti al televisore.

Un pezzetto dopo l’altro prende forma il paesaggio che si riproduce una realtà che non si può toccare, ma forte come il vincolo che unisce il corteggiatore alla sua amante segreta. Credo sia una sorta di pellegrinaggio che ha a che vedere con il luogo a cui, per motivi misteriosi, sentiamo di voler appartenere

(da “Amor America” di M.Torres)

Perle di saggezza popolare (grazie a Venessia.com)

Io vado...

...nella mia nuova casa

venerdì 21 novembre 2008

E' solo un trasloco

Oggi la mia casa è una conchiglia, di quelle tutte attorcigliate. Dev'essere rotolata male, deve aver preso una botta, qualcuno dev'essersi avvicinato con una scarpa..
oggi è scheggiata..
capita..
oggi sto con la testa sotto..gli occhi vedono il cielo, ma le orecchie non sentono il vento..
oggi ho voglia di non sentire..
a forza di sentire, mi sono ingrassata e mi sto stretta, oggi.

Eppure, stamattina, alle 6, quand'è suonata la sveglia, la mia casa era un albero. Era verde, umida e accogliente. Le foglie scricchiolavano e mi facevano il solletico, stavo in alto, a penzoloni sul ramo più alto con il sedere al sole e il sorriso alle melegrane.

Qualcuno dice che ogni passaggio è una trasformazione: si è trasformata in un'orchidea, dicono.
Qualcuno pensa che si sia solo fermata un attimo e si sia incollata a quella coperta scura, blu..e da lì guardi giù, saluti.
Qualcuno è convinto che stia pagando i conti rimasti in sospeso.
Qualcuno crede che abbia iniziato a vivere, solo ora, solo addesso.
Qualcuno immagina che sia tornata alla terra, che sia di nuovo acqua e spirito.
Qualcuno sa che oggi è il primo giorno del tempo che gli resta..tutto il resto, non si vede..quindi non conta.

Io oggi guardo il cielo da dentro, stretta; ma al coperto..
Oggi non ho voglia di chiedermi, né di pensare, o ipotizzare, o credere, o sapere.
Adesso ho voglia di dare un bacio a mia mamma, trovare la parola giusta per tradurre flying temper, mettere su il cd che mi ha regalato mia sorella per la maturità e flasciar scorrere la matita.


Oggi mi piaccio con la mia casetta scheggiata e con il silenzio intorno.

Intanto mi immagino la casa di domani.. forse tornerò col sedere al sole; o forse sarò in una casa di mattoni con lui, un caminetto e un libro chiuso.

Ma è solo un trasloco.

Mi piacciono i traslochi

11 commenti:

JANAS ha detto...

mi piacciono i tuoi schizzi d'autore ...già l'ho scritto una volta credo..la linee morbide..essenziali..pochi tratti..!
ci vedo: il fluire dell'acqua che avvolge una canoa..un onda birbosa che s'impenna ...la falce della luna che regola il flusso delle maree...anche le conchiglie subiscono il flusso delle maree?
anche le conchiglie traslocano con l'umore lunare?
talvolta veleggiano sulla spinta dell'onda per approdare su spiagge assolate..talvolta, vengono risucchiate, travolte, e centrifugate, sfiorano l'abisso marino...stanno e riposano nel fondale, per un po, a guardare cielo e sole attraverso la trasparenza delle acque...aspettano che lassù il vento si plachi e il mare diventi calma distesa liquida...ondeggiante...
non hanno,
nel mare,
dimora fissa
le conchiglie!
esse sono la dimora!
un rifugio..
un hotel viaggiante,
una nave sempre pronta a salpare...

MissValentine ha detto...

credo sia essenziale ogni tanto traslocare, se se ne è consapevoli e felici nonostante tutto è una grande cosa, ti stimo e ti sorrido!

UIFPW08 ha detto...

Se riuscissi a fermare questo mare impetuoso forse
potrei rubarti uno sguardo...
ma il mare non si ferma e continuo a sognarti..
Se riuscissi a fermare questo vento tenebroso
starei li a baciarti..
ma anche il vento non si ferma e continuo a sognarti.
Quando non sognerò più, aspetterò che il vento per mare mi porti da te.

Stefi ha detto...

ja'..mi son piaciute tanto le tue parole!perché...sì,con l'umore lunare! anche se devo ancora ben capirla questa luna! so solo che è piena di cavallucci marini e suonatori di sax..che ogni tanto butta giù fili che qualcuno prende e qualche altro ne è semplicemente avvolto..
so solo che mi sta simpatica, questa luna!!eheh
sì, centrifughe, risucchiate, riposano,ondeggiano..ma non scappano, non sono tristi..solo..solo mi piace quella poesia, alla fine!
un abbraccione



missvalentine..in fondo è solo un cambio d'abiti..a volte starsi stretti aiuta a sentirsi ogni parte di noi, che in luoghi dispersivi a volte dimentichiamo..
ogni tanto abbiamo voglia di stare col sedere al sole..altre, semplicemente di stare, noi, e guardare..
ricambio il tuo sorriso e il tuo bel pensiero e ti abbraccio!


maurizio..quella conchiglia ieri(e un po' anche oggi)era/è la mia casa, ma ci sto bene..se non ci fosse il mare tempestoso e il vento che fischia, probabilmente metterei i remi in barca e partirei a cercarli!Lo sai che sono fortunata, perché la mia casetta scheggiata è con me, chi mi accompagna e mi tiene la mano e mi coccola è con me e i miei sogni pure..sempre divisi un po' nelle tasche, al riparo, e un po' sulle nuvole, a ricordarmi la via..

liberaessenza ha detto...

Leggerti è sempre un piacere...
Un abbraccio.

Maracaibo ha detto...

"Hope there's someone
Who'll set my heart free..."

Mia dolce streghetta, i miei occhi si bagnano leggendo queste tue magiche parole.. Oggi, lo sai, anch'io sto così.. Ogni tua parola è la mia..ogni tua emozione è la mia..
E allora, restiamocene qui, un pochino, in silenzio.. a sentire solo che la vita è qui, per noi.

Certe che la forza della nostra connessione è qualcosa che non sta in un pensiero, nè in una mano.. ma nell'universo intero..

Ciao metà di me ;) Ti abbraccio con il cuore

Stefi ha detto...

liberaessenza..sei venuta a fare un giretto di qua?io aspetterò che ritorni..si sente che mancano le tue poesie!
ma quando è ora di andare lungo la strada, non si può tirarsi indietro..quindi..ti aspetterò, dietro ad una curva, per un té caldo e quattro chiacchiere! ;)
un abbraccio a te


maracaibo..hope there's someone,sì..lo spero davvero..
..e tante cose son rimaste da dire..ma oggi non mi va..oggi, poi, oggi me ne starei in divano! mi rincoglionirei davanti ad un programma tv idiota e mi coccolerei all'idea che è tutto qui..
ma oggi mi dedicherò al mio stomaco..ha chiamato tanto finché non mi sono decisa ad ascoltarlo..
ti abbraccio stellina mia!
ci sei, ci sei!

Ballerotta bohémien ha detto...

sono secoli che non guardo quel film...sono splendide parole sai?
essere una ballerina è più difficile di quanto io pensassi e di quanto si possa credere, non si tratta solo di saperlo fare ma anche di saper esprimere

Luigina ha detto...

Stefi tu sei una perla preziosa nella tua conchiglia scheggiata e come tale illumini gli occhi e la mente di chi ti legge

Ballerotta bohémien ha detto...

le tue parole mi tirano suil morale...ed hai ragione...alla fine è vero ho anche molta gente accanto, però a volte si ha il dubbio nonostante tutto sorpattutto se sei ad un bivio, io ho capito, però, che devo scegliere per me, c'è da dire che entrambe le strade sono strettamente mie, però una più dell'altra, o chissà magari potrei, con del tempo, intraprenderle entrambe...
a volte il caos nella mente mi sovrasta i pensieri e li rende caotici...
forse dovrei smettere di pensare così tanto a dopo...
vivere adessoè meglio, certo ormai in funzione del domani, ma con la consapevolezza che oggi è oggi e non sarà mai più...
dopo tutto sono felice, anche se confusa, oltre ad avere gente accanto mi sento forte...
grazie mille per le splendide parole...davvero!

Stefi ha detto...

luigina..beh..grazie!davvero..


ballerotta..io sono una di quelle che il caos lo adora!non ti direi mai di togliertelo dalla testa..anzi!mettilo insieme a tutti quei pensieri e alla tua felicità: vedrai che, in quel caos, ci trovi il tuo ordine!;)
un abbraccio!

 

blogger templates | Make Money Online