La maggior parte di noi si porta dentro, da sempre, un viaggio, che non è una semplice visita, ma un sogno. E va crescendo a poco a poco, costruendosi una delicata architettura. E’ un’amabile malinconia, che sviluppiamo con un complicato processo: senza voli aerei, senza tempo, senza soldi. Dalle palpebre verso dentro.

Un viaggio di questo tipo si alimenta di letture, cartoline illustrate, carte geografiche, ortografie, persone che arrivano con delle notizie, avventure vissute da altri e di cui uno si sente partecipe, nell’oscurità di una sala cinematografica o a casa, soli davanti al televisore.

Un pezzetto dopo l’altro prende forma il paesaggio che si riproduce una realtà che non si può toccare, ma forte come il vincolo che unisce il corteggiatore alla sua amante segreta. Credo sia una sorta di pellegrinaggio che ha a che vedere con il luogo a cui, per motivi misteriosi, sentiamo di voler appartenere

(da “Amor America” di M.Torres)

Perle di saggezza popolare (grazie a Venessia.com)

Io vado...

...nella mia nuova casa

martedì 9 settembre 2008

Incontri ravvicinati di 3° tipo

Infradito, jeans e maglietta... mi sembra un abbigliamento consono per andare a prendere le sigarette e fare un giro in posta... mh... proprio all'uscita dalla posta incontro un vecchio amico (sì, diciamo più "vecchio" che amico!!jeje) che, con sorriso smagliante mi fa:
- Hey, Stefi! come va?
- Ah, uno spettacolo! con questo bel sole non può certo andare male! te tutto a posto?
- Se tira 'vanti... vieni a prendere uno spritz?
- Oh, beh, c'ho un po' da fare... devo andare a casa a farmi il pranzo che poi oggi son di giro...
- Dai! Per uno spritz! ... anche se... non so mica se ti fanno entrare con quella maglietta, eh! - E, scoppiando in una risata fragorosa, mi dice: - Dove vatu vestia da comunista?!-
- In realtà... difendo una razza in estizione!-
- Quella dei comunisti?!-
- No, la mia!-

Una risata di compromesso e poi lui: - Ah, tosa! Cossa fattu qua? Te ga 'na testa de mondo, ti!-

Su quel che ci faccio qui... sinceramente me lo chiedo sempre anch'io!! Chissà per cosa si decide che uno debba nascere qui o in mezzo alle campagne toscane... o in un buco di paese tra le pecore e i pub irlandesi... chi mi c'ha mandato qui?! mah... forse ha sbagliato il lancio!

Ma... la testa?! Che c'ho nella testa, io?!
Vebbè... meglio lasciar stare i comunisti nelle campagne venete e andare ad onorare la miglior tradizione del pre-pranzo:
- Senti qua, andiamoci a bere 'sto spritz va'! Che onoro quel po' di veneto che mi è rimasto!-

La maglietta "comunista" e la testa di mondo... che sia così?!

Eppure... su quel che c'ho nella testa... io ancora non l'ho capito! ... anche se qualche idea, adesso ho cominciato a farmela... ;)

6 commenti:

JANAS ha detto...

diversi e liberi..liberi di essere diversamente, certo certo una razza in estinzione ...
tutti omologati...
ma io preferisco come te....
essere testa di mondo! (sicuramente meglio che essere Testa di altro..)

ma cavolo..! la testa della foto potevi metterla dritta, che per leggere Siddharta...ho dovuto girare il computer!

JANAS ha detto...

bella la maglietta! è anche la testa che c'era sopra questa mattina!

Silvia ha detto...

comunista pure??? :DD io mi ricordo che ti chiamavano mahatma no? ti avrei visto più da natura/tibet/silenzio/natura / (pausa cicca) :D:D /natura/missionaria (rigorosamente laica per carità) .......
ritira fuori quelle tue magliette di seta grezza e le collane acchiappa-sogni!!! e leggi più spesso quella frase sullo specchio!!!
(nota bene: è di siddharta anche la scritta.... sarà un segno????)

Stefi ha detto...

janas... mi hai fatto sganasciare! che figura mi fai fare?!?! guarda che poi, qui, chiamano la neuro... solitamente davanti al computer si lavora, non si ride!! :D:D

e comunque non sono io che ho messo lo specchio a rovescio, sono quei bufalotti dei miei amici che me l'hanno regalato, che hanno fatto la scritta al contrario!!
anche se, son sicura che poi, se la chiara legge questo commento, scriverà una filosofica scusa... ma la verità è che si son proprio sbagliate!!...
o forse è pure questo un segno... l'anima tua è l'intero mondo.. un mondo a rovescio però!può essere! ahahah



silvia... ma te come la sai questa cosa di mahatma!?!? oddio...
vabbé, comunque io sono un misto-caos di tutto! e tutte quelle casacche di seta grezza, le metto ancora! ;)
silviaaa, vieni a fare un campo scout! ti prendiamo a cucinare! e ti facciamo provare quant'è bella la natura!! (in silenzio e non!!) soddisfatta o rimborsata! ;)

Maracaibo ha detto...

Ecco, te pareva che adesso dovevo dare la spiegazione filosofica..?!
Comunque guarda che sul serio un senso ce l'aveva.. L'idea era quella di scrivere a mo' di specchio, quindi storto, in modo che la tua immagine specchiata potesse riflettersi in quella scritta e nella tua anima.... Poi da quanto ricordo, è stata scritta anche rovescia e forse questo è stato il piccolo errore.... Ciò erano tempi in cui eravamo un pò svarionate :DDD

Comunque al di là dell'allusione comunista... mi sento troppo chiamata in causa anch'io! :)
Che bello, la mia Stefi Mahatma :)
Sempre controcorente... Ed è così che continueremo ad essere! :)
Un abbraccione

Stefi ha detto...

Ecco! sapevo io che sarebbe arrivata la spiegazione... buahahahahah mi ricordo, sì! :D ... ma mi ricordo soprattutto degli svarioni!!! eheheh

Ma, che poi, Mahatma! ...magari!!! era solo vico che mi chiamava così... e alla fine era solo per i vestiti indiani! mh... no so, non ho mai indagato in realtà... mmmmah!

ciao stea!! un baso!

 

blogger templates | Make Money Online